Il futuro del business di Second Life e di Linden Lab: eletto il nuovo CEO, Mark Kingdon.

Il business legato a Second Life e alle attività dell’azienda che lo gestisce, Linden Lab, sta per prendere una nuova direzione. Il nuovo CEO, che sostituirà da maggio Philip Rosedale, è stato appena eletto e potrebbe davvero imprimere un corso differente allo sviluppo del mondo virtuale. Il compito di traghettare Second Life verso la sua seconda fase è stato attribuito a Mark Kingdon, che sembra avere tutte le carte in regola per vedere l’universo virtuale sotto una prospettiva del tutto innovativa.

Nel 2006 proprio Kingdon aveva scritto un pezzo su ClickZ in cui valutava positivamente la creazione di nuovi ambienti virtuali. A suo avviso sono tre le attività fondamentali che chiunque si occupi di business legati alle nuove tecnologie deve attualmente portare avanti.

  1. Prendere un ruolo attivo in tutto quello che sta nascendo, da MySpace a Facebook, da Second Life a tutto ciò che il Web 2.0 sta generando. Solo la partecipazione attiva, in sostanza, può permettere alle aziende di capire quali opportunità di business e di marketing si stanno preparando e come sfruttarle al meglio.
  2. Investire del denaro in aggiornamenti continui sulle nuove tecnologie e sui nuovi prodotti e servizi che vengono realizzati. Soltanto così è possibile identificare quelli che davvero contengono delle potenzialità di mercato. Alla base di tutto c’è l’apertura mentale, che è l’unica chiave del successo.
  3. Effettuare un continuo test delle nuove tecnologie in modo da valutare se possono avere successo e rappresentare delle occasioni per meglio affrontare il mercato. «Rendere il proprio ufficio un posto in cui le persone possono condividere ed esperire le tecnologie di cui si sente continuamente parlare» è una delle strategie che consentono alle imprese di tenersi sempre al passo con i tempi.

In sostanza il Kingdon pensiero è estremamente proattivo e orientato all’innovazione. Lui stesso prima di essere reclutato da Rosedale alla guida di Linden Lab è stato dal 2001 CEO di Organic, una delle prime agenzie Web capaci di cavalcare l’onda del periodo di boom iniziale di Internet nei primi anni Novanta. Negli anni ’90 è stato partner della PricewaterhouseCoopers, grande azienda operante nel settore dei servizi professionali di revisione dei conti. La sua competenza sui nuovi business legati a Internet l’ha portato poi a scrivere regolarmente su ClickZ, uno dei portali informativi americani più importanti tra quelli specializzati nel business e nel marketing legato a Internet e alla new economy.

La scelta di Kingdon dovrebbe portare Linden Lab verso una migliore gestione del prodotto Second Life e di un rinnovamento delle politiche aziendali finora messe in campo. La crescita esponenziale del mondo virtuale e lo sviluppo continuo di nuove tecnologie ha rapidamente trasformato la piattaforma e le tecnologie associate. In questo senso la competenza di Kingdon potrà aiutare Linden Lab a confrontarsi con le nuove sfide imposte da un prodotto – Second life – sempre più complesso da trattare e da valorizzare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...